Crea sito
Viajar descanta, ma chi parte mona torna mona

Posts tagged vagabondaggi

Zdravo ljubjana- apologia di ljubjana – ilgirandoliereparte

Un weekend disponibile, una meta a portata di mano e la possibilita’ di un giretto con un amico: cosi’ e’ nata l’idea di ljubjana.
Arriviamo in una tarda mattinata d’ un autunno insolitamente soleggiato e temperato nella valle che il fiume Sava ha scavato tra le montagne.
La prima immagine della citta’ e’ quella del suo polmone verde: il Tivoli Park. Scegliamo di gironzolare per il parco affollato di umanita’ varia: bambini che giocano a pallone con i padri, salutisti che fanno jojjing, ciclisti improvvisati e una selva di passeggini da passeggio.
Dopo aver oziato a lungo, decidiamo di dedicarci al Centro cita’ e al suo lungo fiume stracolmo di ristorantini e pub pieni gia’ dal pomeriggio. L’ impressione e’ quella di una citta’ vivibile e tranquilla fino al punto di rasentare la noia.
Ljubjana, vista dal suo piccolo centro, ha tutto l’aspetto di una sorniona citta’ di provincia molto attenta a curare la pulizia e l’ordine. Molto interessante rimane lo strano mix di stili architettonici di molti edifici ( art noveau, etc)derivante dall’opera di architetto veneziani prima e, dopo le distruzioni della seconda guerra mondiale, di architetti sloveni in vena di sperimenti.

Vagabondaggi-Laguna e Terraferma (photogallery)

Piccolo post…poche parole tra Venezia e la Terraferma..da qualunque occhio se li guardi “xè tera e aqua…solo tera e aqua”

Very short post…just a few word about Venice and the Mainland…from any point of view you can watch them “xè tera e aqua…solo tera e aqua” ( there are land and water…only land and water)

 

 

 

 

Vagabondaggi-Andar per paesini

Carissimi,

lo so che questo periodo di silenzio del blog è stato lungo. Ma il Girandoliere era concentrato e immerso nella pianificazione di una nuova avventura: come viaggiatore incallito non poteva stare fermo troppo a lungo.

Un’idea nata una sera d’estate a chiaccherare in balcone con un viaggiatore curioso: da chiacchera nasce chiacchera ed ecco che nasce la voglia di partire e di fare un giretto insieme.

E il desiderio porta ancora nella direzione dell’italia centrale, verso quegli Appennini che sono la spina dorsale di questo paese.L’arrivare dell’autunno è lo sbocciare di quella staordinaria combinazioni di luci più fredde e colori che rendono le colline toscane e le montagne paesaggi da dipinto.

La meta di questo giretto umbro-toscano ( e forse qualche puntata in romagna) è quasi un ritrovarsi con queste terre  mischiate di genti, colori bucolici, cibi paradisiaci. E che cos’è questo nostro giretto se non un “andar per paesini”?

Vent’anni dopo-Balcanizzarsi (parte I)



(c)OpenStreetMap contributors,
CC BY-SA

Vent’anni dopo è il titolo che ho scelto per il mio prossimo vagabondaggio. Non è originale, ne sono consapevole, ma questa volta sarebbe strato stridente e asimettrico. No…ci voleva qualcosa di diretto..l’urgenza delle parole stavolta è quello di arrivare dritti al punto.

Anche per questo vagabondaggio il potere è quello del richiamo che la Bosnia ha esercitato su di me. Un canto di sirena o più probabilente una sevdalinka mi hanno ammaliato in maniera irrecuperabil

Molti lo sanno…non so spiegare, razionalmente e in maniera chiara, la meta di un mio vagabondaggio…appare molto difficile a spiegarsi con le parole di un ragionamento. Quello che posso dire è che ci ho messo un po’ di tempo a preparare questo viaggio approciandomi a mio modo…studiando la storia di questa disgraziata Bosnia, ascoltandone voci e racconti, leggendo..

E allora al via un naufragar me dolce…via terra…a ritmi lenti…balcanizzati…come usualmente sono propenso ad essere leggero di piede e di zaino, da poter essere il più vicino possibile alle genti lungo la strada…aprendo bene non solo le orecchie e gli occhi ma sopratutto il cuore…

rifuggendo le abusate imbecillità ( siano essere religiose o turistiche o tutte e due messe insieme)…e cercando di trovare un filo di penelope nel mio intento di girovagarlo questo paese a forma di cuore…mettendo in conto anche qualche piccola deviazione (iniziale in croazia e finale lo vedremo quando arriverò a mostar)…

provando ad abituare l’orecchio alle ostiche sonorità di una lingua unica ( ovviamente chiamata in 3 modi diversi)…e portandomi appresso la compagnia di libri di Ivo Andric e Paolo Rumiz…

e adesso cominciando a fare il conto alla rovescia…

 

Vagabondaggi-La chiameremo Roma


Carissimi,

la chiameremo Roma…così cantava quel geniaccio di Corrado Guzzanti nella sua dichiarazione d’amore verso la città…o verso Venditti??….
sta di fatto che questo non è un vero e proprio vagabondaggio in senso stretto…più delle visite scanzonate…magari brevi nel tempo…ma con una certa continuità…almeno nelle mie intenzioni…e quindi qualche post su posti/quartieri della capitale non mancheranno…

anche perchè ve lo confesso: io a Roma non ci sono proprio mai stato…e allora quale occasione migliore???

Follow girandoliere.org

Translation


Post di Viaggio

TravelPhoto Playlist




Forgot?
Register
5 visitors online now
0 guests, 5 bots, 0 members
Max visitors today: 37 at 01:25 pm UTC
This month: 298 at 09-20-2017 10:11 pm UTC
This year: 298 at 09-20-2017 10:11 pm UTC
All time: 298 at 09-20-2017 10:11 pm UTC