Crea sito
Viajar descanta, ma chi parte mona torna mona

Posts tagged roma

La chiameremo Roma-Quartiere Garbatella

Carissimi,

continua il viaggio a tappe o giretto che dir si voglia per le strade della capitale d’Italia. Come tutti avete capito al Girandoliere non interessano granchè i luoghi più famosi o abusati dell’Urbe ma i luoghi conosciuti a chi ci abita. Questa è dunque la volta di parlare del quartiere Garbatella, tanto caro al regista Nanni Moretti tanto da farne un pubblico elogio nel suo film “Aprile”.

Ci sono alcune leggende circa il nome del quartiere più “rosso” della capitale, ma sicuramente quello che vi appresto a raccontare è il più popolano: si narra che vi fosse una locanda/pensione gestita da una mediterranea ostessa, la quale, oltre il normale alloggio e il vitto offrisse un servizio extra agli avventori maschi. Ed era evidentemente molto aprezzata…tanto da guagnarsi il titolo di garbata…Da qui la Garbata Ostella sembra dare il nome di Garbatella all’intero quartiere!!

Questo rione romano, fuori le mura e dall’orda dei barbari, offrei il meglio di sè nella zona compresa tra via delle sette chiese e via Magnaghi alternando deliziose villette ottocenteste a palazzine liberty culminando il tutto nella parte pedonale di via delle sette chiese. Inizi a passeggiare a ritmo lento…e inizialmente ti accorgi di qualcosa di strano…di insolito rispetto alla Roma che hai in mente…è solo dopo un po’ che ti rendi conto che quella strana sensazione altro non è se non la pace…niente caos…niente clacson…niente bestemmie in romanesco..niente ciclisti puntati…solo fiori ai davanzali e bimbi che giocano a pallone in strada…

 

La chiameremo Roma-Quartiere Testaccio


Ci si arriva avvicinandosi al tevere in questo piccolo quartiere incastonato in una sinuosa curva del grande fiume.
Del testaccio, si dice che sia stata la culla della Roma, inteso come squadra di calcio e che abbia una doppia vita: una testaccio di giorno e una di notte.

Di giorno ha le graziose forme di un paesotto del Sud Italia: placido scorre il tempo lungo le sue vie, molto più lentamente che nella dirimpettaia Trastevere o in altri quartieri vicini.Il ritmo lento ha il suo vero centro di riferimento in Piazzetta Testaccio, sede del coloratissimo, vivace e romanissimo mercato coperto…dove la gente scambia opinioni, grida, consigli e merci. Ai lati del mercato si trovano quelli che posso essere considerati i simboli, il cuore popolare del quartiere: il Roma club e la piazzetta Santa Maria Ausiliatrice. Quest’ultima più che un giardino assomiglia alle “ville comunali” delle cittadine del sud…dove giovani e meno giovani si ritrovano a passeggiare, a riposare, a discutere..di donne e pallone.

Quest’anima sonnachiosa si sveglia improvvisamente verso mezzanotte, quando via monte testaccio si trasforma nella via della movida e della musica per tutti i gusti e i genere…le consumazioni a prezzi abbordabili immancabilmente attirano genti da tutto il grande raccordo anulare…

Vagabondaggi-La chiameremo Roma


Carissimi,

la chiameremo Roma…così cantava quel geniaccio di Corrado Guzzanti nella sua dichiarazione d’amore verso la città…o verso Venditti??….
sta di fatto che questo non è un vero e proprio vagabondaggio in senso stretto…più delle visite scanzonate…magari brevi nel tempo…ma con una certa continuità…almeno nelle mie intenzioni…e quindi qualche post su posti/quartieri della capitale non mancheranno…

anche perchè ve lo confesso: io a Roma non ci sono proprio mai stato…e allora quale occasione migliore???

Follow girandoliere.org

Translation


Post di Viaggio

TravelPhoto Playlist




Forgot?
Register
1 visitors online now
0 guests, 1 bots, 0 members
Max visitors today: 10 at 10:22 am UTC
This month: 31 at 10-05-2018 05:24 pm UTC
This year: 37 at 07-04-2018 04:44 am UTC
All time: 298 at 09-20-2017 10:11 pm UTC