Crea sito
Viajar descanta, ma chi parte mona torna mona

Posts tagged venezia

CicloTurismo#NordEst-Solo un’altra pedalata-ilgirandoliereparte

ilgirandolierparte and his bike

#CicloTurismo #NordEst #ilgirandoliereparte #bicicletta #cycling

 

Solo un’altra pedalata…solo un’altra fottutissima pedalata

Ogni cicloamatore conserva  una sua strategia per arrivare alla meta giornaliera, per andare avanti e non fermarsi, costi quel che costi.

La mia è, molto semplicemente,  quella di ripetermi mentalmente:”Solo un’altra fottutissima pedalata”! Cerco di ripetermi una sorta di mantra, cercando di ignorare, contro ogni evidenza, il fondoschiena dolorante, l’acido lattico dei muscoli della gambe, la fame, la stanchezza. E’ la TUA mente che cerca di illudere il TUO corpo che manchi solo quella famosa, ultima pedalata per arrivare. E’ un’imbroglio…e lo sai!Ma l’inerzia e la forza di volontà sono quelle che ti faranno raggiungere le tre cose che più desideri in quel momento: una doccia rigenaratrice, un divano accogliente e una birra fredda!

 

La vita è come una bicicletta: se vuoi stare in equilibrio devi andare avanti. A.Einstein

L’idea in fondo era abbastanza semplice:

1 bicicletta 2 borse 3 o più province da attraversare 4 amici da salutare.

Venezia-Riviera del Brenta-Padova; PAdova-Camposampiero-Sile-Treviso; Treviso-Castelfranco-Vicenza-Dueville; Dueville-Verona.

Il portale del Turismo Regione Veneto cerca (giustamente) di incoraggiare il cicloturismo pubblicizzando percorsi ciclabili all’interno di centri storici e di parchi regionali,seppure l’attuale situazione appare molto diversa dalle nobili intenzioni dell’assessorato. Lo stato dell’arte è discretamente favorevole alle due ruote nei centri urbani maggiori (Treviso, Mestre, Padova,Vicenza e solo in parte Verona) dotati di una sufficiente rete ciclabile ( vera e propria e non ottenunata passando una mano di bianco sui marciapiedi!). Ma appena fuori dal centro storico calano drammaticamente sicurezza e amici della bicicletta, tale da strasformare una pedalata in pura lotta per la soppravvivenza ( e qui i crampi non centrano!).

Il veneto che fu terra di ciclisti e di ciclismo, è una regione che ha cancellato dalla sua prospettiva sociale e urbana la bicicletta, a favore del più rassicurante desiderio di dorata prigionia dell’imbottigliamento perenne nella mega-rotonda della super-tangenziale vista Suv full-comfort. Solo così si spiega l’espulsione dall’orizzonte geografico,visivo e sociale di tutto ciò che non sia funzionale al tirannosauro Suv: parcheggi, svincoli, cavalcavia si mangiano strada, campagna, case e uomini

Alcune zone del triangolo Venezia-Padova-Treviso conservano dei squarci di campi di mais, trattori, pensionati al tavolino del Bar che ti incitano a non mollare ed a continuare a pedalare. Come se si fosse cristallizata una specie di riserva d’atmosfera bucolica nel (fu) ricco e (fu) leghista “mitico” NordEst. La terra dei padroncini mi appare più cinica e disincantata di come la conoscevo, ma anche un pochino più umile e riscopritrice di saggezza contadina. comincia a far capolino l’idea che la furia con cui,negli anni’80 e ’90, la nuova classe sociale neoarricchita  voleva cancellare ogni traccia di antica miseria, abbia portato in dono , oltre tecnologia e schei, la sensazione di aver buttato “il bambino con l’acqua sporca”.

La strada regionale padana superiore, o R11, è un lungo serpente che dai  colli intorno a Vicenza, passando per le infinite zone artigianal-industriali e vigneti da uva rossa veronese, arriva sul lungoadige. Edifici ormai archeleogia industriale pacificamente convivono con ipertrofici centri commerciali donando alla regionale un aspetto da girone dell’inferno. L’arrivo, i marciapiedi dipinti di bianco per fare la ciclabile, scorci sul Lungoadige, l’aperitivo,sorrisi, risate. Tutto a Verona, tutto fugace. Ci sarà un’altra volta, lo prometto!

 Solo un’altra pedalata..solo un’altra fottutissima pedalata

 

Vagabondaggi-Laguna e Terraferma (photogallery)

Piccolo post…poche parole tra Venezia e la Terraferma..da qualunque occhio se li guardi “xè tera e aqua…solo tera e aqua”

Very short post…just a few word about Venice and the Mainland…from any point of view you can watch them “xè tera e aqua…solo tera e aqua” ( there are land and water…only land and water)

 

 

 

 

Follow girandoliere.org

Translation


Post di Viaggio

TravelPhoto Playlist




Forgot?
Register
11 visitors online now
0 guests, 11 bots, 0 members
Max visitors today: 18 at 09:38 am UTC
This month: 27 at 07-04-2020 04:41 pm UTC
This year: 32 at 05-31-2020 09:57 pm UTC
All time: 309 at 05-29-2019 06:53 pm UTC