Crea sito
Viajar descanta, ma chi parte mona torna mona

the way to Bristol-ilgirandoliereparte

#brizzle the way to Bristol

  1. #VOTEGREEN
  2. #CHEERSDRIVE
  3. #BELOCAL
  4. #STREETART


1.#VOTEGREEN

#votegreen www.howupsetting.org

Piccoli cartelli sparpagliati per la città invitano a votare il partito ecologista nelle prossime, ravvicinate, elezioni nazionali. Non so bene sia un effetto della vincita di Bristol del titolo di capitale europea green del 2015 o una certa coscienza ecologica diffusa tra gli abitanti.Questi simpatici e per nulla aggressivi inviti al voto li puoi trovare un po’ dappertutto per la città, spesso in posti inaspettati come giardini privati e finestre delle case.

Con un sistema di autobus discreto, a giudizio degli abitanti, ed una notevole presenza di ciclisti e ciclabili, Bristol è sicuramente sulla buona strada, a mio giudizio, per migliorarsi come città eco-friendly.


2. #CHEERSDRIVE

cortesia di Debbie

cortesia di Debbie

Il sistema di trasporti pubblici, compresi gli arcinoti e sempre apprezzati autobus a due piani, è discreto per frequenza e diffusione, secondo l’opinione raccolta tra i locali.

Quello che colpisce immediatamente lo straniero sudeuropeo è l’ordinata coda che si crea ad ogni fermata dell’autobus, dove ognuno, pazientemente, si mette in fila per comprare il biglietto dalle mani dell’autista. E qui la cortesia squisitamente british dà il suo massimo!uno sperticarsi di saluti e ringraziamenti tra passeggero e conducente che ha il suo apice nel celeberrimo marchio di fabbrica bristoliano: cheers drive!


3. #BELOCAL

bristolpound.org

L’amica Debbie, che ci abita da due anni, mi ha spiegato come la mentalità bristoliana sia quella di essere molto orgogliosi della propria città. Questo attaccamento fa si che la maggior parte degli abitanti sia molto propositivo nel supportare quanto più possibile i prodotti locali (formaggi, molte ma molte birre, pub a gestione familiare, etc) e preferirli a quelli della grande distribuzione.

L’orgoglio bristoliano si è spinto addirittura oltre, arrivando persino a coniare una propria moneta ( accettata in molti negozi e nei bus locali!!): il bristol pound!!!


4. #STREETART

Bansky

Bansky

E’ impressionante il numero di graffiti artistici che si possono ammirare in città nei posti più disparati: dal muro di un grande condominio popolare, all’entrata di un locale in pieno centro e ad un muro anonimo di qualche via secondaria.Questa gradita presenza rende Bristol una sorta di museo a cielo aperto per quanto riguarda street art e stencil!

D’altronde Bristol è famosa per avere una stagione estiva di festival per tutti i gusti: punk, rock, metal, hip hop solo per citarne alcuni. Si resta piacevolmente colpiti dal quanto è attiva culturalmente Bristol, rendendola così un laboratorio artistico e culturale permanente.

Similar posts

Follow girandoliere.org

Translation


Post di Viaggio

TravelPhoto Playlist




Forgot?
Register
2 visitors online now
0 guests, 2 bots, 0 members
Max visitors today: 4 at 06:37 am UTC
This month: 30 at 06-19-2018 02:04 pm UTC
This year: 31 at 03-14-2018 04:09 pm UTC
All time: 298 at 09-20-2017 10:11 pm UTC