Crea sito
Viajar descanta, ma chi parte mona torna mona

Posts tagged palenque

larutamaya- La strada dal Messico al Guatemala

Larutamaya- Desde Mexico hasta Guatemala

perdete ogni speranza o voi che partite

La strada che porta dal Chiapas al guatemala comincia a Palenque, dove la carrettera nacional scorre liscia liascia e  in tre ore di combi  arrivi  allo sperduto paesino di Frontera Corozal. Senza illuminazione pubblica per le  strade e con sterrati  pietrosi al posto delle strade, questo piccolo avamposto di marinai e’ il principale accesso al dipartimento del Peten, Guatemala.

Da qui si contratta con i marinai ( per fortuna ancora sobri al mattino) il costo per un trasbordo del fiume Usumacita per i paesini di La Tecnica  o Bethel: il primo giusto di fronte, l’altro ad una mezzora di lancha. Attardandomi nel visitare Yaxchilan non mi resta che andare a Bethel. E qui comincia il bello, perche’ appena sceso il conductor mi  mette  una fretta mostruosa di salire su un chicken bus ( si tratta di vecchi pullman americani anni 50/60) e di fare in fretta all’ufficio immigrazione. Tutta questa fretta stona con quel che ci aspetta!

3 ore di  continui su e giu’  dal sedile e botte in ogni parte del corpo causate dalle voragini di uno sterrato infame e pietroso. Dopo aver preso botte dappertutto e aver pensato di avere lo stomaco all’altezza della gola, ti potrai godere il paesaggio guatemalteco, che a differenza del dirmpettaio Chiapas e della sua Selva Lacandona,   e’ campi di mais con alberi alti e ombrosi come sfondo. Altre 3 ore dopo, ma per fortuna su una strada asfaltata , arrivi sfinito a Flores, ma enormente contento di aver impiegato 6 ore per fare 130 km!

larutamaya-Palenque e Yaxchilan

larutamaya-Palenque

 

la rutamaya prosegue…dal alto chiapas alla selva lacandona, dalle montagne fredde al caldo afoso della selva, la rutamaya si snoda attraverso un 5 ore di autobus che mi portano dalla bohemien San Cristobal de las Casas alla turistica Palenque.

Le rovine di Palenque, a qualche chilometro di distanza dalla cittadine, sono uno dei piu’ conosciuti , visitati e meglio conservati siti archeologici Maya. Oltre ad essere uno dei siti protetti dall’Unesco. Appartenente al periodo classico maya ( le prime costruzioni si pensa risalgano al 600 d.c.)  divenne un centro molto imporante nella regione per poi essere gradatamente abbondanato, seppure non si concorda sulla causa o sulle cause che hanno portato a questo abbandono. Di dimensioni limitate ( circa 2,5kmq) la visito in un paio d’ore ( meglio al mattino presto) gigionengiando parecchio e soffermandomi anche piu’ del necessario: ma ne vale la pena!

larutamaya-Yaxchilan

Yachilan ovvero la citta’ perduta. Questo meraviglioso sito, ri-scoperto nel 1881 da un archeologo inglese, era scomparso dalla vista e dalla memoria inghiottito dalla selvaggia selva lacandona che lo cinge. Per arrivarci, non essendoci via terrestre, si prende un’imbarcazione dal vicino pueblito di Frontera Corozal. Lo spettacolo visivo di questa meraviglia, imponente nella sua austerita’ e complessita’ degli edifici mi stampa un sorriso in faccia e una soddisfazione in corpo. Affascinante e reale nella nobilta’ e finitura delle costruzioni, con ampi tempi e il campo per il gioco della pelota, Yaxchilan e’ finora il piu’ suggestivo dei siti maya che ho visto. Incantevole nel suo essere circondato dal rio usumacinta e dalla selva intorno.

Follow girandoliere.org

Translation


Post di Viaggio

TravelPhoto Playlist




Forgot?
Register
13 visitors online now
0 guests, 13 bots, 0 members
Max visitors today: 15 at 06:39 am UTC
This month: 21 at 10-12-2019 10:37 am UTC
This year: 309 at 05-29-2019 06:53 pm UTC
All time: 309 at 05-29-2019 06:53 pm UTC