Crea sito
Viajar descanta, ma chi parte mona torna mona

Posts tagged ecuador

#panamericana-Guara Ecuador!

Gara Ecuador

  1. Los Andes
  2. La Gente
  3. El dulce Castellano
  4. Considerazioni Economiche
banosdeaguasanta-Ecuador

Travelling independent


Los Andes

In Ecuador le Ande hanno un aspetto piu’ umano,più rassicurante di quelle dai paesaggi lunari tipici della catena montuosa in Bolivia e Peru. Qui, in Ecuador,  passiamo a quelli piu’ ricchi di verde : un paesaggio tropicale a ed uno montano a Alausi, e Riobamba, che stupiscono per la loro bellezza e per la loro rude dolcezza.

En Ecuador los Andes te trasmiten mas seguridad y tienen un aspecto mas humano de los andes bolivianos y peruanos. Respecto a las imágenes lunares de aquellos ecuatorianos son mucho mas ricos de naturaleza: la que casi tropical de Vilcabamba o montañero de Alausi o Riobamba.


La Gente

La gente en Ecuador, verdaderamente ha sido conmigo preciosa y cariñosa. Me llamó la atención de la manera muy cariñosa con la que los ecuatorianos se acerca a la gente y te tratan en manera deliciosa.
Me pareció también que hay mucha gente religiosa aquí en Ecuador porque en cada lugares ( y en cada bus) hay una imagen de la virgen o unos .

Mi porto a casa molte cose immateriali dall’Ecuador: il difficile è scrivere o meglio descrivere la gentilissima e calorosa accoglienza che mi hanno riservato. La gente è sempre stata amichevole e gentile al limite del mieloso.
Solo una nota di colore: qui la gente è tanto cattolicamente religiosa  da disseminare di santini e preghiere ogni angolo persino nei bus.


El dulce castellano

Il dolce vezzeggiativo -ito,gia’ ascoltato in Andalusia, qui e’ utilizzato per ogni vocabolo: nemmeno l’avverbio hasta luego e’ scampato alla suo vezzeggiativo diventando lueguito.Il tutto condito da teatralita’ spinta a rendere tutto drammatico come in una telenovela sudamericana. Tra un amorsito e un corazonito regalati ad ogni frase,  spunta anche una piacevole pronuncia della LL con un sacrosanta: “ggih“!
Una piccola nota riguarda l’appellativo con cui la gente mi ha chiamato: abituato ad un jovencito, rimango male quando a Cuenca mi chiamano señor! Per fortuna che nella regione Oriente sono tornati ad classicone come flaquito.

Aquí en Ecuador se utiliza muchissimo añadir ito/a a cualquier palabra: tampoco el adverbio hasta lueguo se manteniò igual y se trasformò en un hasta lueguito!!! Así que todo es amorcito y cariñoso:que sea ordenar una cervecita o cambiar diez dolaritos todo te aparecen como una telenovela!!
Los ecuatorianos además pronuncian la doble l a la argentina: así que me siento a casita!
Al final una pequeña curiosidad personal: estaba bien acostumbrato a que la gente me llamaba jovencito y quando a Cuenca empezaron a llamarme señor estaba muy triste. por suerte que en la region de Oriente prefieren un apodo más antiguo y un poco porteño come flaquito!


Considerazioni Economiche>

Da quello che ho visto con un ottimo sistema di transporto integrato e, pur nelle difficolta’ di mobilita’ andina, hanno un costo bassissimo ( 1$/km).I bus arrivano dappertutto, a volte in concorrenza con i taxi compartidos nelle zone fuori dalle citta’ principali.
Molte persone con le quali ho parlato si lamentano dei rincari di tasse e accise, che stanno facendo lievitare i costi anche degli alimentari. Il governo li ha decisi, almeno così mi hanno detto, per avere dei fondi di riserva la ricostruzione post terremoto.
Onnipresenti i chioschetti di street food, vero  fondamento della società latinoamericanita, da cui si levano i piu’ disparati odori di cibo e strada, a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Desde lo que he visto el país tiene un muy buen sistema integrado de transporte.A pesar de el hecho de tener que moverse través los Andes, moverse es bastante barato (1$/km) sea utilizando las busetas sea los taxi compartidos ( fuera de las ciudades principales).
Un tema que me llamó la atención es que aquí la gente se molestó mucho de el subir de los precios de todas las cosas, incluyendo la comida basica, porque  el gobierno necessita otorgar dinero por el desastre del terremoto.
Lo que no falta sono los kioskos de comida rapida, verdadero fundamento de la sociedad latinoamericana, que se quedan en todos los rincones y desde los que sale una dulce canto de los vendedores que llena el aire: “Venga…solo un dolarito…venga” o ” morocho…morocho calientito”

#panamericana-Quito

 

Escucha Quito

 

Quito, prima di ogni altra cosa, si vanta di essere stata la prima citta, nel 1978, ad essere dichiarata Patrimonio Unesco.

P60605-191904

Quito si dipana lungo una valle stretta e lunga,dove le case si arrampicano sulle ripide colline circostanti a formare una città che non sembra aver fine.
Il centro storico di Quito, di chiara impronta coloniale per l’architettura degli edifici, è disseminato di imponenti e lussuose chiese costruite tra il 1600 e il 1700. La più famosa, la iglesia de san francisco, patrono della città nasconde anche una piccola leggenda che mi è stata raccontata da una guardia giurata particolarmente socievole. La leggenda narra di un indigeno che frego’ il diavolo promettendogli la sua anima se avesse costruito interamente la chiesa in un solo giorno. Ma il tipo si tenne una piccola pietra in tasca e, quando venne il momento di fare i conti, il diavolo scoprì’ di aver regalato una chiesa “d’oro” a Quito e rimase fregato.

C’è sicuramente un aspetto negativo di Quito: il suo traffico caoticissimo è realmente un incubo. Il suo sistema di trasporto pubblico è formato da una serie di trolleybus che connettono la città lungo la direttrice nord sud. Il problema è che ci vorrebbe un numero doppio di bus( sono sempre troppo pieni) e trovare il modo di abbattere i tempi di percorrenza ( si impiega da una ora a due per andare dal centro al nord quito.

#panamericana-Baños de agua santa

Solo una canzone suonata e vissuta sulle montagne poteva rendere lo status emotivo con cui si affrontano Ande e Vulcani .

Baños de agua santa

  Baños de Agua Santae’ un tranquillo paesotto incastrato in una stretta valle andina nel punto in cui le Ande cominciano a declinare verso la selva amazzonica. Oltre a essere un rinomato centro termale e’ anche un paesino pesantemente turistico: camminate, kayak, bicicletta e persino bunging jumping estremo sono le principali attivita’.

Per via delle mie peripezie  ho preferito dedicarmi ai sentieri che portano al mirador de la Virgen e alla scoperta del locale mercato: colorato, urlato come da migliore tradizione latinoamericana.

 

#panamericana-Cuenca

#panamericana Santa Ana de los cuatros rios de Cuenca

CUENCA

Arrivo a Cuenca con facilita’: da Vilcabamba a Loja un taxi condiviso per 2,25$ ( in Ecuador, fuori dalle citta’, e’ un mezzo comodo, economico e facile per medie distanze) e da li’ un autobus normale.
Di Santa Ana de Cuenca de lo cuatros rios conservo un piacevole ricordo: dalla maestosita’ della Cattedrale ai numerosi giardini e parchi sono molte le cose che rendono Cuenca molto carina. Sfortunatamente non l’ho potuta apprezzare come avrei voluto.

Parque nacional de Cajas

Ad un ora di bus locale da Cuenca si trova questa meravigliosa riserva naturale ad ingresso libero : il parco nazionale de Cajas.
Un biosistema unico nel suo genere ( ospita al suo interno diverse specie floreali uniche e una serie di lagune d’altitudine) a circa 3000 km sul livello del mare si rivela per tutta la sua bellezza appena varcato l’ingresso della laguna Toreadora, da dove si possono predere diversi sentieri. Io ho fatto la ruta 1: 5 ore lottando contro fango e zone paludose e ricevendo in cambio pioggia battente di sopra e di lato senza tregua. E’ cosi’ che, coi vestiti lerci e bagnati, e sfinito da un freddo maledetto ho solo cercato di finir il prima possibile per rifugiarmi a Cuenca dove sognare vestiti puliti, un the e una doccia calda.

 

 

 

#panamericana-Vilcabamba

Vilcambamba

A vilcambamba le ande incontrano il cielo. Mi era gia’ successo di avere quella sensazione di toccare il cielo semplicemente alzando il braccio. Ma qui e’ diverso e’ speciale.
Vilcambamba e’ un paesino, celebre per la longevita’ dei suoi abitanti, molto carino e gioviale. Un clima caloroso e accogliente che ti fa dire: cazzo questo si che e’ un paesino in cui vivere.

 

P60530-132138

In questo ambiente cosi’ spettacolare, ho conosciuto l’ospitalita’ incredibile di Andy e Roman nella loro fattoria biologica.
Il progetto Sacredllama e’ il tentativo di un gruppo di ragazzi di aiutare la comunita’ locale a creare una agricoltura biologocia, locale e di communita’. E a loro va tutto il miosupporto, perche’ e’ un progetto molto bello per Vilcabamba.

Follow girandoliere.org

Translation


Post di Viaggio

TravelPhoto Playlist




Forgot?
Register
4 visitors online now
0 guests, 4 bots, 0 members
Max visitors today: 10 at 10:37 am UTC
This month: 22 at 09-14-2020 05:05 pm UTC
This year: 32 at 05-31-2020 09:57 pm UTC
All time: 309 at 05-29-2019 06:53 pm UTC