Viajar descanta, ma chi parte mona torna mona

Posts tagged ciclabile del danubio

#ladanubiana-Alcune Riflessioni

#ladanubiana-Alcune riflessioni

#ladanubiana
400 km in bicicletta, da Platting (Germania) a Vienna ( Austria), 66,6 km/giorno

Il tratto di Ciclabile del Danubio che ho fatto io ( l’intero percorso prima e finisce molto dopo) e’ un piccolo gioellino di organizzazione e logistica: un intero percorso protetto, una segnaletica puntuale, il recupero di strade secondarie, la riconversione di interi paesini e villaggi, il collegamento con altre ciclabili. In Baviera e in Austria sono riusciti a riconvertire una fogna inquinata( il Danubio) in una attrazione turistica che ha dato lavoro e sviluppo a tutti i paesini lungo le sue sponde ( ospitalita’, ristorazione, manutenzione strade, biciclettai,etc..). Il classico lavoro ben fatto: turismo ed economia green.

 

Volgo lo sguardo in Italia e mi fa una rabbia enorme sapere che il progetto VENTO ( acronimo del progetto di ciclabile lungo il Po per collegare Venezia e Torino) e’ nelle belle intenzioni dei promotori da 15 anni. Un progetto di collegamento ciclabile per collegare NordOvest e NordEst: un’idea che porterebbe lavoro e sviluppo lungo il Po, semplicemente COPIANDO quello che hanno fatto i nostri vicini. Mi chiedo se non sia normale pensare a rinchiudere gli assessori del turismo di Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto. Chiudergli in una stanza e farli uscire solo dopo che abbiano prodotto un progetto operativo, realizzando finalmente un’idea che e’ impantanata da dieci anni per gelosie politiche e lungaggini burocratiche!

#ladanubiana-sesta tappa Tulnn-Wien

 

#ladanubiana-sesta tappa Tulln-Wien 45km

Tappa finale senza grandi scossoni: ho portato al termine la tappa allungandola di proposito perche’ effettivamente abbastanza breve. E alla fine ho toccato quota 400 chilometri!
Sono riuscito, nonostante gufi e chi mi dava del pazzo a portare a termine il cicloviaggio da Passing a Wien lungo le ciclabile dell’ isar, del donau danubio e del trais.


Alcuni dati e alcune riflessioni nel prossimo post!

Vienna e il DonauCanal

L’atmosfera e’ molto vivace in questa citta’ che si specchia nei suoi caffe’ e nelle sue mille gelaterie, talmente strapiene ad ogni ora che farebbero la felicita’ dell’amico Dario.
Lungo questo canale artificiale e’ un susseguirsi di parchi, giardini, gente in bici, famiglie, locali e localini. le sue pareti interne, regno della street art viennese che sono venuto ad ammirare, ospitano i piu’ divertenti e graziosi graffiti che si trovano in citta’. Atmosfera godereccia come forse solo sul lungotevere di Roma ho visto.

Vienna la monumentale

Gli edifici della Vienna capitale dell’impero sono alti e di impatto visivo molto forte, barocchi nella loro impressionante monumentalita’. Questa grandiosita’ ostentata mi comunica un sentimento, triste e decadente, di maestosita’ un po’ stucchevole. Altisonante e un po’ tronfia, questa Vienna sembra convivere serenamente con l’atmosfera piu’ rilassata del lungo fiume, molto piu’ frequentato dai locali…

 

#ladanubiana-quarta tappa Melk-Altzing

#ladanubiana-quarta tappa Melk-Altzing 45km

La quarta tappa e’ breve ma carogna, infatti seppur pochi i chilometri, i dislivelli per scalare le colline ( alcune famose per la produzione di Riesling) sono discreti. Il peso dei bagagli e il caldo rendono il tutto molto faticoso: per arrivare nel villaggio di Atzling impiego piu’ tempo del previsto e le gambe ne risentono un po’.

Alla fine comunque concluso l’ultima salita e arrivo nella fattoria di Alois, amico di amiche, e generossimo host che mi mostra le sue pecore e il suo orto in una atmosfera bucolica.
Il mio host, insieme ad altri amici, mi porta poi in una specie di osmiza triestina: un misto tra una casa privata e un’azienda agricola. Nella wachau valley infatti sono molto famose le produzioni di vini bianchi come Riesling e Traminer. Ne esce fuori una splendida serata a gustare formaggi e vino in uno scenario da favola: seduti in una panca di legno accanto ai vigneti e sullo sfondo il castello di Krems illuminato baroccamente.

#ladanubiana-Linz-Melk

#ladanubiana-terza tappa Linz-S.Nikola and der Donau (treno)+S.Nikola-Melk 50km (bici)

La terza tappa inizia con la preoccupazione che scruta ogni istante il cielo minacciosamente nero e pieno di nuvole. Fa freddo e tira vento a Linz: mi metto il k-way e provo a partire confidando nella fortuna.

Verso le 11.30 il cielo lentamente si rischiara, si apre e fa posto ad un sole estivo ed un caldo umido afoso. Togli mantellina e manicotti e continua, imperterrito a pedalare che tanto questo devi fare di qui a Vienna. Oggi, data la tappa tutto sommato breve, mi concedo il lusso di un vero pranzo e di un riposino post pranzo che e’ una goduria nella goduria.

Dopo aver mangiato pedalo senza fretta e rilassato: le gambe non sono piu’ indolenzite come domenica e mi permetto il lusso di pedalare senza preoccupazioni.
Arrivo a Melk verso le 15.30 godemi il bel tempo e il panorama del Danubio, qui piu’ largo e costeggiato da colline, a differenza di quanto visto a Linz.

Melk  e’ un paesotto con un centro piccolo ma molto carino: lo stile e’ quello tipico gia’ visto prima in Baviera, con un pave’ che fa bestemmiare i ciclisti e le chiese in stile gotico. La cittadina si vanta anche di avere una imponente abbazzia , archiettonicamente barocca, costruita nei primi decenni del 1700.

 

#ladanubiana-tappa preliminare+prima tappa

#ladanubiana-tappa preliminare+prima tappa

Venezia-Muenche hbf-Regensburg-Platting (treno)

Poche notazioni di rilievo: il treno delle Obb era pieno di polizia da Trento fino a Roseinheim; non ci hanno aperto il portellone alll’andata con il risultato di caricare le bici a mano e senza bagagli perche la porta e’ troppo stretta; al ritorno salto di un metro e mezzo con la bici per tirarla fuori; i regionali invece sono molto comodi( un pelino meglio dei minuetto italiani).

Platting-Moos-Passau 82 km Ciclabile del Isar e Ciclabile del Danubio

in bici dalle 11.45 alle 19
Qualche chilometro l’h.o regalato al Dio delle bestemmie per essermi perso un paio di volte; una cinquantina me li sono fatti in compagnia fi una cicloturista ( e professoressa di matematica alle medie).. Che c’e’ poco da dire: meno nervoso e piu tranquillo per non essere da solo oltre a chiaccherare e passare piacevolmente con Simone.
Fisicamente devastante…spero di non pagarla domani

Passau
Date le mie condizioni fisiche le impressioni sono circoscritte ad un pezzo di centro vicino al fiume. Bella la struttura medievale di questa area di citta’; Interlocutoria la cattedrale; bandiere bavaresi ovunque; pessimo il supposto ristorante italiano con le penne con i POMMODORI e le tagliatelle allARABIATA

Follow girandoliere.org

Translation


Post di Viaggio

TravelPhoto Playlist




Forgot?
Register
8 visitors online now
0 guests, 8 bots, 0 members
Max visitors today: 12 at 03:01 am UTC
This month: 23 at 01-02-2022 10:04 pm UTC
This year: 23 at 01-02-2022 10:04 pm UTC
All time: 309 at 05-29-2019 06:53 pm UTC