Crea sito
Viajar descanta, ma chi parte mona torna mona

#insciallaçava-Bienvenue in Marocco

Bienvenue au Marocco

In 10 giorni fa appena in tempo a farti una fugace impressione del Marocco: sono sufficienti solo per una rapida occhiata a qualche città, nulla di più. Mentre per conoscere un po’ di più e capire sopratutto ci vorrebbero tempi molto più lunghi ed un francese molto più approfondito. Quindi questo non vuole essere nè più nè meno di un qualche spunto di riflessione della mia limitata esperienza.

La mia usuale voglia di chiacchierare con le persone è stata parecchio limitata dalla difficoltà comunicativa: a causa del  il mio francese limitato e dell’osticità del mio accento non sono riuscito a fare grandi  conversazioni coi locali. E questo aspetto mi è sicuramente pesato.

 

Il vantaggio di questa dinamica, così poco verbale, è porre l’accento sul non verbale e su tutti gli altri sensi: olfatto, vista e udito. E’ dall’osservazione dei dettagli, del linguaggio del corpo e di tutti gli stimoli degli altri sensi che nascono le parole con cui descrivere la mia esperienza marocchina.

#insciallahçava #girandoliere #essaouira

Bancarella al mercato,Medina di Essaouira

Un mondo a parte è il traffico nelle Medine ( ma in Marocco in generale): non sfida le leggi della fisica e del buon senso…se ne fotte proprio! Ancora provo a cogliere un ordine, un modus operandi  in quel girone dantesco di uomini, animali e motori. Mi è impossibile considerare come elementi singoli uomini, bestie e motori che si muovono, parlano, urlano, mercanteggiano e mangiano in un universo logico. Di cui mi sfugge la logica.

In uno dei tanti vicoli stretti e bui, odore di piscio e pesce, si muovono continuamente uomini, bestie e motori in una disarmonia di colori accesi e smog. Questo microcosmo popolato di gatti di strada e di bancarelle e aperto h24, impregna narici e occhi di stimoli.

La sensazione finale è che il Marocco ed i suoi abitanti sia perfetttamente latino e mediterraneo. Solo nella sua versione un po’ estrema. E questa sensazione che ci sia una chiave di lettura nascosta, un versione B di come capire e far andare le cose,  mi è rimasta appiccicata addosso.

 

2017-Buon Anno…in viaggio con girandoliere.org

2017

Buon Anno in viaggio!!!

girandoliere.org

 

post_auguri_2017

 

Marrakesh-#insciallahçava

#insciallahçava-Marrakesh

Benvenue à Marrakesh,

Non ti dà nemmeno il tempo di mettere piede in città che Marrakesh ti travolge con i suoi eccessi. Incantatori di serpenti richiedono foto ricordo con estorsione inclusa, mentre calessi vendono giro in giostra per la città a prezzi abbondantemente tarati su standard da capitale europea.

#girandoliere #insciallaçava

Minareto di Marrakesh

Capire la logica che governa ( o quantomeno non fa implodere) il traffico della medina sarebbe di gran aiuto: motorini zigzagano in mezzo del mercato, rubandosi le precedenze con umani, asini, carretti e biciclette. Ascoltare i suoni di richiamo, i cenni, gli appostamenti dei venditori di qualsiasi cosa, è relativamente semplice e ti conduce nel l’inferno umano che il souk. Sangue, pesce fritto, cumino, odore di piscio, polvere e smog.
Cerchi di trovare una bussola in questo labirinto dì gente, vicoli e di non abbassare mai la guardia: il prossimò che cercherà di venderti qualcosa è già di fronte a te.

Agadir -#insciallahçava

#insciallahçava-Agadir

 

Bonjour Agadir,

Ancora piu a sud. La direzione guida è stata spontanea e coerente: a sud alla ricerca del caldo e del sole.

Mi serviva un po’ di riposo per il fisico ed un po’ di quiete per la mente.  in marocco,nei giorni scorsi, c’è stata una festa religiosa e i centri città erano instasati per la gente che faceva compere per la festa. Il risultato è che una città spiaggia come Agadir ha la qualità positiva di essere talmente tranquilla dà diventare noiosa.

image
 

Poi vado in spiaggia, mi siedo a scrutare l’oceano. Il muezzin dagli altoparlanti intona il richiamo alla preghiera del Venerdì…Dopo uno sterminato bagnasciuga entro in acqua (gelida) e sento il potere catartico che ha in me il mare.  Mi consola pensare che l’Atlantico era freddo anche in portogallo, irlanda, argentina. Solo in messico era lussurioso…

 

#insciallahçava-Essaouira

bonjour Essaouira

Essaouira è una città affacciata sul l’oceano Atlantico e da esso difesa da una monumentale fortezza costruita dai portoghesi. Le alte mura terminano appena prima di un molo utilizzato da pescatori e gabbiani come luogo di lavoo.

I gabbiani però n sono il pericolo maggiore: i venditori dei negozi di paccottiglia sono ancora più spietati ed insistenti. La strategia commerciale di insistere e vincere per sfinimento è qualcosa di già visto in altre città del Marocco  , ma ad Essaouira si nota di più.

Follow girandoliere.org

Translation


Post di Viaggio

TravelPhoto Playlist




Forgot?
Register
5 visitors online now
0 guests, 5 bots, 0 members
Max visitors today: 9 at 04:15 am UTC
This month: 249 at 07-19-2017 01:24 am UTC
This year: 249 at 07-19-2017 01:24 am UTC
All time: 249 at 07-19-2017 01:24 am UTC