Crea sito
Viajar descanta, ma chi parte mona torna mona

Pachamama- un post perouano

Piu’ che parlare delle cose che ho visitato ( per quello mi pare di aver raccontato sensazioni ed emozioni nei post precedenti) vorrei parlare del Peru’ che ho percepito nei visi, nelle chiaccherate e rapportandomi con le persone.

Prima di partire non ho voluto vedere immagini e foto perche’ volevo vedere con i miei occhi. Questo, ovviamente non significa che non mi sia interessato  della  sua storia, anche recente. E’ da qui che vorrei partire nelle  mie arbitrarie e personali riflessioni sul paese degli Inca: tra l’inizio degli anni ’90 e i primi anni del 2000 i peruviani hanno conosciuto una guerra civile. Presi in mezzo tra  il terrorismo di  Sendero Luminoso ( gruppo rivoluzionario marxista a difesa dei contadini trasformatosi in breve tempo in gruppo armato che sparava e faceva affari con i narcos) e Alberto Fujimori ( ex-presidente del Peru’ che vista l’occasione dell’emergenza terrorismo ha sciolto il parlamento, instaurato la dittatura, e creato un regime che faceva i suoi interessi con multinazionali nordamericane e narcos).

Mi e’ parso di notare come ci si sforzi di migliorare nonostante permangano molti problemi ( le ruberie dell’ex presidente hanno contribuito a impoverire ulteriormente il paese)che affligono il Peru’. E’ indubbio che l’arte di arrangiarsi latina ( i combi sono qualcosa di eccezzionale)  rappresenti una delle risorse migliori di questo popolo. Ci sono tuttavia alcune criticita’ endemiche ( analfabetizzazione, poverta’ e traffico) che richiedono una classe dirigente finalmente capace.

Il sopperire della gente con la fantasia e la creativita’ latine alle mancanze e’ qualcosa che in Peru’  raggiunge dei ragguardevoli livelli: il trasporto pubblico ne e’ un esempio lampante. Ove non arriva lo stato un sistema di piccole e piccole imprese danno vita a combi, autobus, taxi collettivi per il diritto alla mobilita’.

A volte ho pensato che ci fosse un velo di tristezza negli occhi della gente che incontravo e vedevo per strada…ma poi ci ho ripensato: come puo’ essere triste un popolo che ha tra le sue mete per viaggiare l’allegro Brasile???

Similar posts

Follow girandoliere.org

Translation


Post di Viaggio

TravelPhoto Playlist




Forgot?
Register
1 visitors online now
0 guests, 1 bots, 0 members
Max visitors today: 4 at 12:28 am UTC
This month: 29 at 08-08-2018 09:02 pm UTC
This year: 37 at 07-04-2018 04:44 am UTC
All time: 298 at 09-20-2017 10:11 pm UTC