Crea sito
Viajar descanta, ma chi parte mona torna mona

Pachamama- el santuario de Machu Pichu

Sveglia puntata alle 6. Tanto pensondi riuscire a entrare a Huayna Pichu…alle 5.30 sono gia’ sveglio!!!!!
E allora vis..un caffe’ al volo in un baretto da poco aperto e dopo un poco di fila sono diretto verso una delle meraviglie dell’ umanita’.

E gia’ comincia la prima sorpresa: il ticket si fa giu’ -mi dicono- appena sceso dal bus! E allora che cazzo mi hanno detto giu’????
Mezz’ora di trattativa serrata..forse impietositi dal mio sguardo..forse convinti da una pseudo latinita’..alla fine, contrattando, riesco a farni fare questo benedetto biglietto e si entra!
Dopo 15 minuti circa, andando verso il punto d’accesso di Hauna Pichu- la montagna di fronte al vero e proprio santuario e’ un privilegio concepsso solo a 400 privilegiati al giorno e ci si arriva in un ora abbondante di salita e scosciesa- arriva la seconda sorpresa..e questa volta positiva.

Appena dentro infatti, gia’ dopo le prime rampe, mi trovo vicino un ragazzo argentino ( che cammina puteando la concha de la lola) e una ragazza peruana. Data la comune condizion di affanno, fatica e respiro corto scatta la solidarieta’ tra viaggiatori immersi nella stessa sventura della salita.

Quando si arriva in cima lo spettacolo mozza il fiato ( gia’ ampiamente provato a dire la verita’). Davanti a te si materializza lo spledore di Machu Pichu in tutta la sua meraviglia. Che fa rima con semplicita’. Il santuario, massima espressione mistico-religiosa degli Inca, toglie le parole per descriverlo.
Ti lascia li’ ,inebetito spettatore, partecipante e fruitore di una energia che questo luogo trasmette al visitatore non superficiale. Dopo Cuzco ( l’ombelico del mondo in lingua quechua) gli inca vollero lasciare questo straordinario dono all’uomo contro le ragioni della logica ( trasportare i materiali per le costruzioni )ed così facendo  hanno tracciato un segno indelebile nei secoli.
E visto che tutta’ la citta’-santuario e’costruita con pietre appoggiate una sull’altra..perdonate questo eccesso di affetto patriottico..a me questo modo di costruire le cose senza malta e sono d’incastro ha fatto venire in mente il salento…case costruite con la stessa tecnica…

 

Follow girandoliere.org

Translation


Post di Viaggio

TravelPhoto Playlist




Forgot?
Register
2 visitors online now
0 guests, 2 bots, 0 members
Max visitors today: 4 at 12:28 am UTC
This month: 29 at 08-08-2018 09:02 pm UTC
This year: 37 at 07-04-2018 04:44 am UTC
All time: 298 at 09-20-2017 10:11 pm UTC