Crea sito
Viajar descanta, ma chi parte mona torna mona

La Strada Etrusca-Cortona/Panicale/Cetona

CORTONA

Ci siamo arrivati che era ormai sera inoltrata, attraverso una tortuosissima salita che dalla pianura sale vorticosamente alla rocca. Solo la mattina dopo abbiamo avuto una mezza chance per vederla completamente: peccato solo per un anebbia persistente abbia raffoscato borgo e luci fotografiche.

L’istinto di ammirazione per gli etrushci ti viene spontaneo quando comprendi il costruire i palazzi in verticale per via del poco spazio, lasciando alla centrale e splendida piazza il privilegio di essere spazio aperto. Bella, a tratti intrigante, con squarci interessanti…peccato per la foschia e l’eccessivo assembramento di barbari

PANICALE

Uno dei borghi d’Italia più belli come recita un cartello all’entrata del paese?…non voglio rispondere d’istinto..forse non è il caso di entrare in competizione con altri luoghi della memoria…guardacaso in Umbria e Toscana..

Anche Panicale fu costruito in cima ad una collina…forse per difendersi dai nemici..forse perchè queste zone d’Italia, che i colori dell’autunno dipingono di splendore, sono un unico andante collinare. Amore a prima vista…almeno da parte mia non poteva andare diversamente…quando ho visto i suoi palazzi..i vicoli…il rosso mattone…il giallo pagliericcio del suo acciotolato. Nessun turista in mezzo tra te e la panoramica che si estede dalla piazzetta del Podestà fino al giovane uliveto che si estende tutt’intorno.

CETONA

Dopo la parentesi umbra, nel nostro “andar pei paesini” ( copyright di un oste cetonese interessato ai nostri giretti) seguiamo il dolce altenarsi collinare…fino a raggiungere Cetona. Qui troviamo poca gente ( per fortuna smebra che l’abbiam tutta lasciata a Cortona) e la piazza princilae, piazza della repubblica, che t’accompagna ad entrare nel paese arroccato dietro di lei.

In effetti Cetona nel suo intrecciarsi di vie intorno alla rocca, offre un’altro bell’esempio di meravigliosa terra di Toscana..non solo ci siamo fatti rapire dagli aromi del Pecorino ma anche dal suo saliscendi in pietra. La luce ancora calda, per essere novembre, aiuta a godere di questo borgo toscanaccio..

ps: per le foto dovete avere pazienza…nella modernissima Italia è difficilissimo trovare una connessione!!

Similar posts

6 Comments

  1. 19 March 2013    

    I ԁo not еvеn know how I enԁed uρ right herе, but I thought this put up wаs great.
    I do not understand who you might be hоωever ԁеfinіtely you aгe going to a
    fаmοuѕ bloggeг in casе
    уou are not аlгeady. Cheeгs!

    My site … aeroporika eisitiria oikonomika

  2. 25 March 2013    

    І wіll immеdіatelу takе hold of yοur rѕs as I can’t find your email subscription hyperlink or newsletter service. Do you’vе
    any? Pleasе allοw me гeаlіze in order
    that I mау just subѕсribe. Тhanks.

  3. 25 March 2013    

    Informаtivе аrtiсlе, just what
    I was looking for.

  4. 30 March 2013    

    just subscrive in the top of main page.

  5. 24 July 2013    

    You havе madе sоme dеcent pointѕ thеrе.
    I lookeԁ on the іntеrnet fοr mоrе іnformation
    about the issue and found most individuаls ωill go along with your views
    on thiѕ web ѕite.

  6. 12 August 2013    

    hi,
    now i update the site with the email subscribe
    thanks

Follow girandoliere.org

Translation


Post di Viaggio

TravelPhoto Playlist




Forgot?
Register
12 visitors online now
0 guests, 12 bots, 0 members
Max visitors today: 18 at 09:38 am UTC
This month: 27 at 07-04-2020 04:41 pm UTC
This year: 32 at 05-31-2020 09:57 pm UTC
All time: 309 at 05-29-2019 06:53 pm UTC